340-90.68.664 | 349-25.61.390 info@hresult.it
Seleziona una pagina

SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

Per ambienti sani e sicuri

Stress lavoro correlato

Valutazione del Rischio Stress – Lavoro correlato, analisi e redazione della sezione dedicata del DVR aziendale.

La valutazione del rischio, obbligatoria D.lgs 81/08, permette all’azienda di avere un’analisi approfondita delle dinamiche aziendali, e in caso di evidenzia di rischio alto, l’esperto potrà proporre un piano di intervento riparatore, per restituite all’azienda un livello di efficienza consono rispetto agli obiettivi prefissati.

Analisi clima aziendale

Analisi preliminare dei fabbisogni; Predisposizione e somministrazione di test; Pianificazione intervento e feedback conclusivo.

E’ uno strumento che fornisce al management aziendale indicazioni indispensabili su potenziali aree di calo dell’engagement e soluzioni adeguate ad innalzare la motivazione, il senso di appartenenza ed il benessere del personale aziendale.

 

Formazione obbligatoria

Corsi di formazione generale e specifica nel rispetto dei codici ATECO di ogni azienda; certificazione di corsi di Alto medio e basso rischio.

Il D.Lgs. n. 81/2008 prevede che siano erogati a tutti i lavoratori corsi di formazione per la prevenzione della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Il Testo Unico ha fatto chiarezza nella normativa, affermando l’obbligatorietà di tali sessioni formative, le modalità di erogazione, le tematiche trattate e i requisiti dei formatori.

40 milioni

Secondo la Commissione Europea per il Miglioramento delle Condizioni di Vita e di Lavoro, lo stress lavoro-correlato è tra le cause di malattia più comunemente denunciate dai lavoratori, tanto da interessare oltre quaranta milioni di individui in tutta l’Unione Europea.

 

The Committe of Senior Labour Inspectors

TESTO UNICO Dlgs.81/08

Cosa stabilisce il T.U 81/08

Ogni azienda in cui sia presente almeno un lavoratore dipendente, ha l’obbligo  di tutelare l’integrita’ fisica e la sicurezza, nonche’ la personalita’ morale dei lavoratori, ma anche di dirigenti e prposti.

E’ previsto pertanto che il datore di lavoro individui eventuali fattori di rischio per la sicurezza e la salute dei dipendenti con lo scopo non solo di ridurli, ma anche di monitorarli regolarmente e di garantirne i livelli minimi attraverso azioni di prevenzione continuativa. 

Obblighi del datore di lavoro

Il datore di lavoro è responsabile della redazione e revisione del DVR, della nomina dell’RSPP, della gestione e supervisione del piano di sicurezza e della sua propaganda tra i lavoratori.

Il ddl è tenuto a fornire tutti i dispositivi di protezione individuale necessari alla tutela della salute degli addetti ai lavori, oltre che ad erogare loro un addestramento specifico con informazioni dettagliate e formazione idonea a renderli consapevoli e capaci della gestione dei rischi relativi alla mansione svolta.

Sanzioni di inadempienza

L’ispettorato Nazionale del Lavoro ha aggiornato a Luglio 2018 le sanzioni e le ammende previste per legge, stimandone un aumento sugli importi del + 1,9%.

Le sanzioni sono attuate in caso di inadempienza e riguardano non solo il datore di lavoro ed i dirigenti ma anche tutte le figure della sicurezza ed i lavoratori stessi. Oltre alle sanzioni pecuniarie che si aggirano da i 1500 a 7000 euro circa, può essere prevista anche una sanzione penale.

Contattaci per maggiori informazioni

Compila il form qui sotto